“La corsa più pazza del mondo”: evviva la spensieratezza in pista!
  • 111

“La corsa più pazza del mondo”: evviva la spensieratezza in pista!

“La corsa più pazza del mondo” (Wacky Races, il titolo americano) è indubbiamente una delle serie televisive a cartoni animati più esilaranti e famose degli anni ’70 e ’80. Grazie a personaggi come Dick Dastardly e il cinico, opportunista cane Muttley arraffa medaglie, è entrata nell’immaginario collettivo di più generazioni.
Chi non ricorda la Macigno- Mobile dei cavernicoli fratelli Slag? O ‘la divina’ Penelope Pitstop e la sua Vettura 5 Coupé e il galante Peter Perfect con la sua Sei Cilindri? Oppure l’Insetto Scoppiettante, un’improbabile vettura di legno azionata da una sorta di caldaia e guidata da Lazy Luke insieme al grosso orso Bubber? Indimenticabili!

“La corsa più pazza del mondo” dei fratelli Hanna e Barbera trae ispirazione da “La grande corsa”, celebre film con la formidabile coppia Jack Lemmon- Tony Curtis insieme a Natalie Wood, ambientato nel 1908 durante una gara automobilistica da New York a Parigi. Gara che per altro si svolse storicamente, anche se di certo non con i risvolti comici della pellicola del 1965. Il cartone animato ne rispetta il racconto divertente e rocambolesco e per molti aspetti la psicologia dei personaggi e le loro caratteristiche entrate nel mito.

Poco prima di Natale, sulla nostra pagina Facebook, avevamo ricordato alcuni Cult Movies dedicati al mondo delle corse automobilistiche. Film adrenalinici e biografici come ad esempio “Rush” di Ron Howard, una pellicola degna dell’epica classica: quasi moderni Ettore e Achille, Howard ci racconta Niki Lauda e James Hunt, rivali e appassionanti in una magistrale ricostruzione delle loro vicende personali e soprattutto durante avvincenti Gran Premi di Formula 1.
Oppure “Senna”: il docu-film vincitore al Sundance festival nel 2011, particolarmente toccante e coinvolgente, dedicato al pilota brasiliano che nel 1994 perse la vita in seguito all’incidente alla curva del Tamburello del GP di San Marino.

E ce ne sono moltissimi altri, tra realismo e finzione, dove il mondo delle corse automobilistiche è la molla che inchioda lo spettatore allo schermo. Uno su tutti: “La truffa dei Logan” del 2017, dal ritmo veloce, con colpi di scena continui e cast di amate celebrità – Channing Tatum, Katie Holmes, Hilary Swank, Daniel Craig- impegnate nel ‘colpo che cambia la vita’ durante una mega corsa sponsorizzata da Coca Cola.

Ma per allentare la tensione e scrollarsi i pensieri di dosso non c’è nulla di meglio che rituffarsi in ‘Wacky Races’ e tornare un pò bambini. Evviva la spensieratezza in pista!

© Copyright 2020 LK - KOMJANC LUIGI Srl
P. IVA 01093970315 | Foto: Ilaria Tassini
× Come possiamo aiutarti?